storia

 

La Salumeria Bianco nasce nel 1936, grazie a nonna Rosa e nonno Domenico. Sposi novelli, rilevano un’attività già avviata alla fine dell’Ottocento che, allo stesso numero 100 di Corso Umberto I, vendeva pasta farina e cotone. Appena subentrati alla vecchia gestione, i nonni rinnovano arredamento e ampliano gamma merceologica. La pasta, in tre o quattro formati, sistemata in grossi cassettoni di legno si vendeva sfusa. Papà ricorda giganti forme di provolone, mortadella e filetti di tonno sistemati in grandi lattine da dieci chili. Casa e Bottega. Là dove oggi ci sono quei tre o quattro longilinei sgabellini in legno dai cuscini a quadrettoni bianchi e gialli, di fronte al ricco e colorato angolo formaggi, negli anni ’40-’50 c’era un salotto. Il Salotto della numerosa famiglia Bianco, tre sorelle e quattro fratelli, che popolava il retrobottega della Salumeria Bianco. 

 

 

Ancora oggi ci sono anziane signore che mi dicono “conoscevo tua nonna, a’ Rosin, una grande donna”. E per me, che non l’ho mai conosciuta, è ogni volta una forte emozione. Un’immagine che appare leggendaria, riservata, molto buona con tutti, avvolta per me in un affascinante mistero.

 

 

 

 

Salumeria Bianco, 2007

 

Papà Pinuccio e mamma Amadia. Una realtà che inevitabilmente coinvolgeva (e coinvolge tutt’ora) l’intera famiglia: una missione. La Salumeria Bianco ha proseguito la sua storia grazie ai figli Maria, Franco e in particolare grazie a papà Pinuccio e mamma Amadia. Sotto la loro conduzione la Salumeria Bianco diventa uno dei  punti di riferimento a livello locale e dintorni per qualità e selezione di eccellenze artigianali dall’Italia e dall’estero. Negli anni ’80 grazie a un nuovo importante rinnovo e ampliamento, la Salumeria Bianco diventa tempio del Gusto: nel ’96 l‘Espresso le dedica un articolo e dal 2006 Paolo Massobrio la recensisce nel suo Golosario tra “le Cose buone d’Italia”.

 

 

Tanto tempo, tanta storia. Un amore innato per le persone. Un desiderio di ricerca, personalizzazione e trasformazione. Oggi la Salumeria Bianco è il posto migliore dove poter parlare di cibo tutto il tempo, con rispetto e passione.

 

 

2013. Con me, Domenico, si giunge alla terza generazione. Ho da sempre vissuto questa Salumeria come una seconda casa, ne porto dentro pregi e difetti. Rinnoviamo e ampliamo il locale per la quinta volta nella sua storia. Rivisitiamo il logo ripartendo dall’insegna storica degli anni Quaranta. Costruiamo una cucina a vista. La Salumeria Bianco diventa Ristobottega, organizza eventi e Incontri gourmet di narrazione e degustazione, propone ogni giorno uno street menu a base di Panini gourmet e prepara ricette della tradizione locale seguendo antiche maniere e con un buon pizzico di creatività.

 

 

 

Salumeria Bianco - Bottega storica pugliese dal 1936, con Degusteria

Salumeria Bianco – Bottega storica pugliese dal 1936, con Degusteria